Ufficio federale delle strade USTRA
A2 Secondo tubo San Gottardo

Peter Amacher e i tesori segreti del massiccio del San Gottardo

06.02.2024

SRF ha accompagnato il custode dei cristalli Peter Amacher durante il suo lavoro sul cantiere del secondo tubo della galleria stradale del San Gottardo e ne ha documentato gli scintillanti risultati.

20240130 Kristallhüter Amacher
Foto: Peter Amacher, custode dei cristalli (Fonte: Mesch & Ugge AG, Zurigo)

Peter Amacher è alla ricerca delle lettere che descrivono la creazione della nostra terra. Nella sua funzione di custode dei minerali durante la costruzione del secondo tubo della galleria stradale del San Gottardo ha il compito di custodire e di analizzare, insieme al team di ricerca del Museo di storia naturale di Ginerva, i cristalli, i minerali nonché le prove di roccia e di sedimenti provenienti dallo scavo. Il curatore di mineralogia Edwin Gros spiega: «A livello mondiale si conoscono circa 6000 tipi di minerali. Grazie all'esperienza fatta durante la costruzione del primo tubo sappiamo che nel San Gottardo potremmo imbatterci in circa 50 tipi di minerali.» Se tra questi scoprissimo anche un solo nuovo tipo di minerale, ciò aiuterebbe la ricerca a capire maggiormente come è nata la superficie terrestre.

I cristalli scoperti durante le spedizioni di controllo appartengono ai rispettivi Cantoni. All'interno del Castello A Pro di Seedorf sono esposti circa 80 cristalli del Cantone di Uri. Per trovare questi pezzi pregiati Peter Amacher si è recato circa 850 volte sul cantiere. Egli spiega: «Gli operai del cantiere hanno un occhio particolarmente allenato per riconoscere potenziali crepe che nascondono queste pietre affascinanti. Una volta scoperte tocca a noi recuperarle e prendercene cura.»

Il documentario girato dalla televisione svizzero tedesca SRF offre una visione appassionante del mestiere insolito esercitato da Peter Amacher e mostra quali tesori ha rilevato il massiccio del San Gottardo.

Clicchi qui per vedere il documentario! (in tedesco)